Coibentazione ed isolamento tetto rovescio


Le tipologie di coperture sia in ambito civile che Industriale possono essere suddivise nelle seguenti 3 tipologie:

- Tetto caldo

- Tetto Rovescio

- Tetto Freddo

Oggi ci focalizzeremo sul tetto rovescio, che riguarda una copertura composta da cemento armato ed acciaio, e sulle tecniche di isolamento e coibentazione dello stesso. A differenza del tetto caldo ,che è la soluzione più diffusa, il tetto rovescio è una soluzione più onerosa, per i carichi dovuti alla zavorra e per il sovradimensionamento dello spessore dell’isolante per l’effetto del dilavamento  dell’acqua, infatti dalla stratigrafia del tetto rovescio si può notare come lo strato impermeabilizzante è posto al di sopra dell’elemento di tenuta.

tetto rovescio

Isolamento del tetto rovescio

L’isolamento termico ha lo scopo di ridurre le dispersioni ed i consumi energetici sia in Inverno che in Estate, in ambito edile questo si può classificare in funzione del posizionamento del materiale isolante nella struttura. Nel caso specifico del tetto rovescio, il materiale isolante è posizionato sopra il manto impermeabile e lo protegge dalle escursioni termiche dovute alla stagionalità e dalle intemperie, aumentandone anche la durata nel tempo, gli isolanti termici sono di solito costituiti da membrane o pannelli rigidi di vario spessore, per isolare il tetto rovescio il materiale più idoneo è sicuramente il polistirene espanso estruso.

Isolamento Termico All posts