Come migliorare l’isolamento termico della casa


Uno dei maggiori problemi che affligge il patrimonio immobiliare Italiano è il basso confort abitativo dovuto allo scarso isolamento termico, il 90% degli edifici residenziali ed industriali risalgono agli anni 60/70 e pertanto non sono conformi alle attuali normative vigenti in materia di risparmio ed efficientamento energetico. Le conseguenze di un ambiente non ottimale dal punto di vista energetico sono molteplici, in primis un tasso di umidità interno molto alto associato alla comparsa di muffa sulle pareti che possono creare nel tempo problemi respiratori ed artrosi, il distacco di vernice dall’intonaco delle pareti dovuto alla condensa che si crea all’interno degli ambienti, infine una trasmittanza termica U non omogenea nei vari ambienti.

Quindi è palese che per ottenere un edificio isolato in maniera adeguata bisogna agire su tutte le componenti che creino un valore di trasmittanza termica U omogeneo in tutte le unità abitativa, per questo è importante approfondire e capire le cause che possono generare dispersione termica in un edificio:

- Utilizzo di materiali isolanti di scarsa qualità

- Dispersione dovuta alla presenza di ponti termici

- Scarsa o assente ventilazione negli ambienti

- Orientamento dell’unità abitativa non ottimale

- Errata posa del materiale isolante o invecchiamento /usura dello stesso

- Utilizzo di serramenti ed infissi obsoleti con conseguente dispersione


Interventi per migliorare l’isolamento termico della casa

Il primo intervento fondamentale da effettuare per avere dei risultati tangibili ed immediati è quello di isolare il tetto, attraverso il tetto si disperde il 40 % del calore prodotto durante la stagione invernale e riduce il passaggio del calore dall’esterno verso l’interno nella stagione estiva, è’ possibile intervenire sia dall’interno che dall’esterno applicando dei pannelli isolanti oppure utilizzando il poliuretano a spruzzi che permette un risparmio economico ed una velocità di intervento maggiore rispetto all’applicazione dei pannelli.

Oltre al tetto è importante isolare le pareti perimetrali, in questo caso è possibile intervenire in tre modi, dall’esterno applicando il cappotto termico che garantisce risultati ottimali ma con dei costo elevati, il secondo metodo invece consiste nell’iniettare nelle pareti ed effettuare un “riempimento” con il materiale isolante; terza ed ultima tecnica è lìapplicazione dei pannelli dall’interno con conseguente perdita di volume interno e risultati meno efficaci.

Isolamento Termico All posts