Edifici più efficienti con l’Isolamento termico


riqualificazione

La FIVRA che raggruppa i maggiori produttori di lana di roccia e di vetro ha presentato un ricerca denominato “Valutazione della convenienza e dell’impatto economico dell’isolamento termo acustico degli edifici” che evidenzia come ci potrebbe essere una marcata riduzione delle emissioni Co2, della riduzione dei consumi e crescita occupazionale se venissero incentivati interventi di riqualificazione energetica.

Di seguito i dati inerenti i potenziali vantaggi derivanti da un intervento di coibentazione di massa sul patrimonio immobiliare Italiano, una riduzione delle emissioni inquinanti di circa 892.000 tonnellate di Co2, una drastica riduzione di approvvigionamento dall’estero di prodotti energetici per 44.600 GWh/anno, ed infine un incremento di occupati nel settore ed indotto di  circa 1,7 milioni di occupati. Inoltre aggiunge Paolo D’Alessandris del Cresme in merito alla riqualificazione delle pareti esterne degli edifici “Si stima che nei prossimi anni solo il 12% delle superfici esterne sarà effettivamente riqualificato, anche se l’investimento necessario per operare sulla totalità delle superfici si aggira attorno a 11,7 miliardi di euro all’anno – dichiara Paolo D’Alessandris del Cresme – Un costo che corrisponde solo al 15% degli interventi di manutenzione straordinaria effettuati annualmente in Italia. Risulta dunque evidente l’importanza della sensibilizzazione del panorama politico e dell’opinione pubblica sul tema”

Edifici di oltre 40 anni nei principali centri

Questo è un altro dato che emerge, ovvero che gli edifici dei maggiori centri abitati Italiani hanno più di 40 anni, soglia che secondo i tecnici marca una eventuale azione di riqualificazione degli stessi. Andando ad analizzare i numeri delle richieste di detrazione risalta come gli interventi sull’involucro edilizio portino un risparmio maggiori rispetto a tutti gli altri tipi di intervento, come conferma Gaetano Fasano di Enea “L’isolamento termico  dell’involucro è l’intervento che garantisce il miglior mix tra efficienza (costo dell’energia risparmiata) e efficacia (la quantità di energia risparmiata) ma a causa del costo più elevato, sono ancora poco utilizzati, per incentivarne l’utilizzo è evidente che gli attuali incentivi (ecobonus, contotermico, certificati bianchi) devono essere riformati”.

Isolamento Termico All posts